L’intervista offre uno sguardo approfondito sulle applicazioni e i benefici di Vibra 3.0 nel campo della terapia fisica. Maurizio, fondatore e terapista presso il centro VibeMove di Riccione, spiega come utilizza questa tecnologia nel trattamento di varie patologie ortopediche e neurologiche.

Per Maurizio, Vibra 3.0 è fondamentale nel suo approccio terapeutico. Lo utilizza sin dalle fasi acute fino al ripristino delle funzioni motorie, adattandolo alle esigenze specifiche di ogni paziente e patologia. Ne parla con particolare enfasi nel trattamento del morbo di Parkinson, dove la differenziazione delle problematiche tra arto inferiore e tronco richiede un approccio mirato, dal rilassamento della muscolatura all’attivazione del movimento, lavorando anche sul riequilibrio della struttura corporea.

Vibra 3.0, secondo Maurizio, permette di integrare efficacemente altre tecnologie per risolvere problemi muscolari periferici. Per lui, l’uso di Vibra 3.0 è così cruciale che lo considera essenziale per mantenere il suo centro funzionale. Consiglia vivamente questa tecnologia a tutti coloro che cercano un approccio terapeutico costruttivo e mirato, che non solo curi ma insegni ai pazienti a migliorare la loro salute fisica e cognitiva.

Pubblicato il: 14 Febbraio 2024